Recensione – “Per una macchia di caffè” di Antonella Pellegrino